Come Aprire una Bottiglia di Vino in Modo Semplice e Veloce
SPEDIZIONE GRATUITA A PARTIRE DA 59,90€

Come aprire una bottiglia di vino alla perfezione in 5 facili passaggi

Per qualsiasi amante del vino, o semplicemente per chi non vuole sfigurare davanti agli ospiti, saper aprire una bottiglia di vino nel modo corretto è una capacità indispensabile.

Stappare una bottiglia, infatti, non è solo un atto che precede l’effettiva consumazione del vino: è un rituale che fa parte della degustazione tanto quanto assaporare un buon calice o annusarne gli aromi.

Non è, però, così semplice come si pensa. Aprire una bottiglia di vino può mettere in imbarazzo molte persone, specialmente se non si è abituati a farlo.

Ecco, quindi, che vi spieghiamo come stappare una bottiglia in 5 facili passaggi, un metodo garantito per evitare incidenti e figuracce.

1) Usa un cavatappi con coltellino

[stappare bottiglia di vino.jpg]

Una delle prime domande da porsi quando si è in procinto di stappare una bottiglia, indipendentemente dal vino, è quale sia l’apribottiglie giusto per l’occasione. Come ben saprai, esistono tanti cavatappi diversi, che variano per forma e tipologia.

La nostra soluzione preferita è senza dubbio il cavatappi con coltellino, spirale e leva, anche detto “coltellino da sommelier”. Per quanto, infatti, sia quello dal design più semplice e classico, risulta anche essere il migliore nella sua funzione. Scegli sempre questo, o quello a doppia leva, e non cimentarti in metodi casalinghi, a meno che tu non sia davvero disperato.

2) Togli la capsula

stappare bottiglia - togliere capsula.jpg

Il primo vero passo per stappare una bottiglia è togliere la capsula di alluminio dal tappo. Alcune presentano una linguetta che si può tirare e che facilita la rimozione, ma non sempre è presente questo aiuto: ecco allora che torna utile il nostro cavatappi e il suo provvidenziale coltellino.

Incidi appena sotto il cercine e taglia la capsula in modo circolare, prima in senso orario, poi antiorario, per assicurarti che si sia tagliata in maniera netta.

Sempre con l’uso del coltellino potrai, a questo punto, sollevare un angolo della capsula ed eliminarla: ricordati di togliere solo la parte superiore e lasciare l’altra incollata al collo della bottiglia.

3) Inserisci il cavatappi

usare cavatappi .jpg

Dopo aver richiuso il coltellino, è arrivato il momento di usare la spirale del tuo cavatappi. Tenendo la bottiglia appoggiata e ben salda, infila la punta della spirale al centro del tappo e avvita in senso orario il cavatappi.

Fai attenzione a non forare tutto il tappo: per evitare questo inconveniente, fermati prima dell’ultimo giro della spirale.

4) è il momento di stappare la bottiglia

stappare una bottiglia di vino 3.jpg

A questo punto, appoggia la leva più corta del cavatappi sulla bocca della bottiglia e inizia a tirare.

Quando non potrai più far forza con quella, passa alla leva più lunga.

Un consiglio da sommelier: tieni sempre la bottiglia in verticale, con una mano appoggiata appena sotto il collo e l’altra sul cavatappi. Quando il tappo inizia a fare meno resistenza, puoi ultimare l’estrazione ruotandolo leggermente: eviterai in modo elegante qualsiasi rumore di apertura, non graditi dal galateo dei sommelier.

5) Non dimenticare di annusare il tappo!

annusare tappo vino 2.jpg

Prima di servire il vino ai tuoi commensali, non dimenticare di verificare che il tappo di sughero non sia difettoso, e che quindi il vino, come notoriamente si dice, non “sappia da tappo”.

Come si fa a capirlo? Non serve essere sommelier per poter capire lo stato del vino. Dopo aver stappato la bottiglia, basta avvicinare il tappo al naso e sentirne l’odore: se è pungente e sgradevole e ricorda il cartone bagnato, allora c’è qualche problema.

Se non sei sicuro di essere in grado di compiere questa analisi, versa una piccola quantità di vino nel bicchiere e testa di nuovo se il profumo del vino è piacevole. Se non lo è, purtroppo il vino non può essere bevuto.

Con questi piccoli accorgimenti sarai in grado di stappare elegantemente una bottiglia senza alcun problema, e di stupire i tuoi ospiti, qualsiasi sia il loro livello di esperienza con il vino.

Che ne dici, ti senti pronto di provare con mano tu stesso, ora? Non farti fermare dal nervosismo, segui i nostri consigli e vedrai che figurone!

Related posts

Vini Webstore usa i cookies. Leggi l'informativa